Tenendo conto della morfologia del sito, il fabbricato sarà composto da due corpi di fabbrica collegati tra loro a formare una L. Il primo corpo di fabbrica sarà orientato est-ovest e avrà tetto a falde mentre, il secondo, perpendicolare al primo, avrà tetto piano e sarà interrato mediamente di 1,10 m rispetto al piano di campagna. Dal punto di vista funzionale, nel corpo di fabbrica con il tetto a falde saranno ubicate la cucina e la zona living mentre, nel secondo corpo, avranno sede due stanze da letto con bagno autonomo. Nella parte nord un muro, di altezza non superiore al corpo di fabbrica parzialmente interrato, genererà un orto concluso impostato ad una quota di 1,10 mt rispetto alla quota di imposta dell’abitazione. All’interno di questo “cortile” è stata pensata una piscina allungata, che per le sue proporzioni ricorda quasi un abbeveratoio. I muri del giardino, contribuiscono a dare compattezza a tutto il sistema mettendo in diretta relazione, sia formale che funzionale, i due corpi di fabbrica. Tra le stanze da letto sono interposti due patii che, tenuto conto del fatto che il volume è parzialmente interrato, garantiscono le superfici aero – illuminanti oltre a dare una grande dignità dal punto di vista spaziale. Formalmente il progetto si esplicita in elementi riconducibili a volumi “puri” che, “legati” tra loro da un sistema di muri, cordonate e scale, acquistano “complessità”; dall’organicità del complesso si generano una serie di spazialità “intime” dove gli elementi del paesaggio vengono “selezionati”.

Titolo

Casa SG

Progettista

Gaetano Gulino Santi Albanese

Strutture

Ing. Vincenzo Albanese

Luogo

Menfi - c.da Cinquanta

Anno

2011

Categoria

Progetto in fase di realizzazione

Tipologia

Residenza