Anticamente la casa era l'officina del maniscalco con la sua piccola abitazione adiacente.
Ristrutturata in chiave contemporanea, è diventata una residenza su due piani di circa 80 mq.
Al piano terra si trova la zona living con il tavolo da pranzo, la cucina, i servizi ed una dispensa per i vini, raggiungibile da una scaletta in legno a gradini sfalsati.
Una seconda scala in ferro nero, conduce al soppalco intermedio dove è organizzato lo studio. La balaustra diventa il piano di lavoro e si affaccia dalla doppia altezza. Al primo piano si trovano le due camere da letto con bagno interno.
I pavimenti  sono in cemento resinato e parte con mattonelle in pastina di cemento recuperate; il piano superiore è rifinito con parquet.
Particolari gli arredi vintage, l’illuminazione degli ambienti e i quadri di arte contemporanea di un giovane artista-designer siciliano.

In linea con quanto disposto dalle "Norme tecniche per le costruzioni in zona sismica", l'intervento ha previsto una serie di opere atte al miglioramento sismico senza snaturare i caratteri tipologici e costruttivi dell’edificio:
•   rifacimento delle strutture di copertura, senza variazioni della geometria complessiva e del tipo di materiali di copertura;
•    sostituzione di parte delle strutture orizzontali;
•    ricostruzione parziale delle strutture verticali;
•    inserimento di nuove strutture di collegamento verticale;
•    inserimento di nuovi impianti igienico sanitari e tecnologici nel rispetto della volumetria esistente.
Inoltre sono state realizzate le seguenti opere
•    sostituzione dei vespai inefficienti;
•    consolidamento delle murature e delle strutture lignee di copertura;
•    ripristino di aperture preesistenti per il recupero del carattere espressivo delle fronti interessate;
•    conservazione dei pavimenti presistenti e di parte dei paramenti murari.


L’intervento è stato condotto con criteri di edilizia ecosostenibile:
impiego di materiali naturali, riciclati e/o di recupero e di derivazione naturale;
utilizzo di materiali locali ecocompatibili mediante approvvigionamento di materiali da costruzione pesanti, come aggregati, sabbia, cemento, mattoni, acciaio, vetro, etc… di produzione locale in Sicilia;
limitazione dell’utilizzo di materiali provenienti da sintesi petrolchimica;
spessori consistenti delle murature (in calcarenite organogena);
sapienti usi dei flussi d’aria;
impiego di infissi esterni a persiana in essenze coltivate;
intonaci interni a calce;
rivestimenti esterni in intonaci macroporosi;
pannelli solari per l’utilizzazione attiva dell’energia solare;
sistema di riscaldamento a recupero;
corpi illuminanti a basso assorbimento e a gestione elettronica centralizzata;
coloriture traspiranti e vernici prive di solventi chimici.

Dal punto di vista funzionale, la distribuzione interna è stata impostata sullo schema strutturale dell’edificio nel rispetto della maglia muraria preesistente.

Titolo

Casa GG

Progettista

Gaetano Gulino

Strutture

ing. Vincenzo Albanese

Impianti

Mirabile impianti idrosanitari Ideal Impianti elettrici

Luogo

Menfi

Anno

2014

Committente

privato

Categoria

residenza

Tipologia

casa d'angolo