Foto di Santo Eduardo DI Miceli

Una cantina alle pendici dell’Etna è un tema progettuale di grande interesse ma, nello stesso tempo, molto “difficile” in quanto pone questioni di interazione con un “sistema” consolidato dove vi è la presenza di elementi di notevole interesse paesaggistico quali il vulcano, la sciara lavica, le pietraie (imponenti basamenti in pietra a secco che razionalizzano la morfologia del territorio) e una vegetazione variegata dove la ginestra predomina e contrasta il colore scuro della lava. La proposta progettuale, si pone l’obiettivo di realizzare un insediamento produttivo dimensionato per una capacità di circa 2.000 hl, proponendo volumi essenziali con un linguaggio architettonico contemporaneo.
L’impianto plani-volumetrico è stato impostato cercando di istituire relazioni continue con il vulcano in quanto elemento “cospicuo” predominante del paesaggio, generando spazi “conclusi” tra gli edifici e la sciara, capaci di accogliere percorsi e aree di lavorazione senza perdere il contatto con l'ambiente rurale circostante.

Edificio lavorazione - Imbottigliamento
L’edificio principale è un prisma a base rettangolare diviso in due parti da una “galleria” nella quale avviene il conferimento uve. La struttura, realizzata in elementi di c.a.p., è tamponata da paramenti murari dello spessore di 60 cm, realizzati in pietra lavica di cava montati a secco secondo la tradizione locale. L’edificio si configura come un monolite che si integra e si confronta con l’ambiente circostante indirizzando, tramite il suo orientamento, lo sguardo del visitatore verso il cono del vulcano.

Bottaia
La bottaia è pensata come una pietraia. L’edificio, parzialmente interrato, esce 1,8 ml dal piano di campagna. La parte fuori terra è tamponata da pietra lavica raccolta, montata a secco secondo il metodo di costruzione delle pietraie dell’etna. Anche il tetto è ricoperto da pietrisco lavico e una scala scavata nella pietra lo fa diventare una terrazza dalla quale potere ammirare lo splendido paesaggio.

Titolo

Cantina enologica alle pendici dell'Etna in c.da Feudo di Mezzo

Progettista

Gaetano Gulino, Santi Albanese

Strutture

Ing. Gaspare Francesco Ciaccio, IMEA prefabbricati

Impianti

Ing. Giovanni Scirica

Luogo

C.da Feudo di Mezzo, Castiglione di Sicilia CT

Anno

2012

Committente

Aziende Agricole Planeta

Categoria

Attività Produttive