Il Gruppo

Gaetano Gulino
Santi Albanese
Antonio Bilello

Gaetano Gulino (01/11/1962)

Profilo culturale

Gaetano Gulino (Menfi 01/11/1962) si laurea presso la Facoltà di Architettura di Palermo nel 1988 discutendo una tesi sul recupero urbano. Nel 1989 avvia l'attività di libero professionista occupandosi di progettazione architettonica a diverse scale di intervento. Negli anni crea e coordina un gruppo di progettazione multidisciplinare con la quale sviluppa e dirige vari lavori di edilizia residenziale, produttiva e commerciale, recupero edilizio e restauro monumentale. La vocazione del territorio dove opera e la collaborazione con alcune aziende di rilevanza del mondo del vino lo portano in particolare ad occuparsi di progetti di cantine enologiche e di alberghi nel contesto rurale. A scala urbana si è occupato di riqualificazione di centri storici, di piani di recupero urbano e del progetto delle opere a terra del Porto Turistico di Marina di Menfi.

Ha svolto anche incarichi di consulente esperto in materie urbanistiche per la pubblica amministrazione occupandosi, oltre che di pianificazione urbanistica, anche della predisposizione di progetti complessi di sviluppo territoriale e di piani strategici.

Le opere pubblicate riguardano il progetto "Casa Planeta - Enoteca delle terre Sicane" di Gaetano Gulino, pubblicato su "Architetture del vino. Un disegno per il territorio agricolo." Ed. GRAFILL - Giugno 2008. "La città storica: il recupero della morfologia" di Francesco Grimaldi e Gaetano Gulino. Pubblicato su "Il progetto urbano di Menfi. Recupero del territorio e riqualificazione della città." Ed. Comune di Menfi - Gennaio 1998.

Santi Albanese (17/04/1980)

Profilo culturale

Santi Albanese (Menfi 17/04/1980) si laurea in Architettura nel marzo 2006 con la votazione di 110 e lode, presentando una tesi di progettazione dal titolo "Architetture del vino per il nuovo fronte urbano della città di Menfi", relazionata dalla prof.ssa Adriana Sarro.

L'esperienza universitaria indirizza la sua attenzione verso il progetto urbano che attraverso il "principio insediativo" è uno degli elementi fondamentali dell'iter progettuale.

Durante gli studi attribuisce un valore importante agli insegnamenti teorici e soprattutto alla Storia dell'Architettura la quale, è usata come materiale fondamentale per impadronirsi del concetto di "tipo" e delle sue evoluzioni durante il corso dei tempi.

Durante gli studi realizza il progetto grafico del libro di presentazione del seminario "Architetture del Vino" e si occupa dell'ideazione di alcuni videoclip documentari; l'interesse al progetto grafico nasce dalla volontà di fare rientrare l'attività progettuale anche all'interno dell'attività illustrativa.

Partecipa a vari laboratori di progettazione nazionali ed internazionali (Tozeur, Cinisi, Menfi, S. Agata Militello,) attraverso i quali ha l'opportunità di approfondire il tema della casa a corte, delle infrastrutture, delle cantine.

Ha fatto parte dello staff di organizzazione del Seminario internazionale di progettazione "Architetture del vino" all'interno del quale si è occupato degli allestimenti.

Nel 2002 partecipa alla biennale di Venezia "NEXT 2002" esponendo il progetto prodotto durante il corso di progettazione 3° con la Prof.ssa Adriana Sarro.

Si è occupato del progetto grafico del libro contenete gli atti del seminario "Architetture del Vino".

Collabora al progetto grafico del quaderno "Palermo e l'Oreto" a cura della prof. Adriana Sarro e patrocinato dalla facoltà di Architettura di Palermo.

Dal 2006 al 2009 svolge attività di cultore della materia nell'ambito del Laboratorio di Sintesi Finale diretto dalla prof. Adriana Sarro.

Partecipa al concorso internazionale di idee per la riqualificazione urbana di Mondello ed ottiene la menzione speciale.

Dal 2006 svolge attività di libero professionista approfondendo il tema della residenza.

Santi Albanese vive a Menfi e insieme al gruppo Vid'A lavora a numerosi progetti di architetture nel territorio siciliano.

Antonio Bilello (Menfi 17/04/1980)

Profilo culturale

Antonino Bilello (Architetto) si è laureato presso la Facoltà di Architettura di Palermo nel 2002 con la valutazione di 110 e lode su 110; dal 2003, dopo l'abilitazione, collabora con l'Arch. Gaetano Gulino occupandosi della progettazione architettonica di edifici civili, produttivi ed edilizia alberghiera.

Nel 2006 riceve l'incarico dalla Curia Arcivescovile di Agrigento per il progetto di Restauro della Chiesa del Carminello di Sciacca.

Dal 2003 è in possesso dei requisiti professionali, cui al D.L. n. 494/1996, per il ruolo di Coordinatore della sicurezza per la progettazione e per l'esecuzione dei lavori che ha modo di espletare svolgendo il ruolo in cantieri temporanei e mobili.

Partecipa a diversi concorsi di progettazione tra i quali:

  • 2002 Concorso per giovani architetti ed ingegneri per una tiplogia edilizia residenziale in un nuovo quartiere di Roma nel "Parco Talenti" insieme ad un gruppo di archh. con i quali riceve la menzione speciale del progetto
  • 2003 Progetto di un Centro Polifunzionale denominato "Laboratorio di Città" a Misterbianco (CT)
  • 2004 Concorso internazionale per il ridisegno degli spazi aperti e per la realizzazione di un nuovo auditorium e di un edificio per servizi nel "Campus dei Licei" a Schio

Tra i progetti inseriti nelle pubblicazioni:

  • 1995-96 Antonino Alagna, Un laboratorio di costruzione dell'architettura, CO.GRA.S. Palermo, 1997
  • 2005 Campus dei Licei, concorso internazionale per il ridisegno degli spazi aperti e per la realizzazione di un nuovo auditorium e di un edificio per servizi nel "Campus dei Licei" a Schio, a cura di Industrialzone e Comune di Schio, Malo (VI) 2005